Che One Piece sia oramai una delle opere più vendute al mondo è un dato di fatto ed è inutile anche discuterne. Con i suoi innumerevoli personaggi, One Piece ha fatto breccia nel cuore di centinaia di milioni di appassionati manga. E con esso, Eiichiro Oda è asceso nell’Olimpo dei Mangaka.
Come ad ogni opera divenuta famosa, anche per One Piece si applicano le regole dell’internet e non è raro trovare immagini osé dei suoi personaggi nelle più inclusive forme che la sessualità umana conosce.

Stiamo parlando, a scanso di equivoci, della famosa Rule 34 e degli nmila hentai reperibili su Internet.
Sapevate che i personaggi di One Piece più cercati nei vari portali 18+ sono Zoro, Nami, Robin, Uta e Luffy?
Non lo sapevate? Falsi! Chi cercate di prendere in giro? Mascalzoni!

Ma cosa ne pensa Eiichiro Oda della sessualizzazione dei suoi personaggi?
Beh, potrebbe sembrarvi strano ma in realtà a lui non da proprio fastidio. Anzi!

Il mantra del maestro Eiichiro Oda è il seguente:

Uno dei miei insegnanti disse che il mondo del mio manga è un prodotto da vendere, che un vero professionista non dice ai propri acquirenti come dovrebbero goderselo. Concordo con questa filosofia. Puoi interpretare, fantasticare e divertirti come meglio credi. Sono comunque felice sapendo che leggerai il manga!

Cosa ne pensate di queste parole? Venite a discuterne con noi sulla nostra Pagina Facebook!
E non dimenticate di mettervi alla prova con i nostri Quiz a tema One Piece!

Potrebbe interessarti:  New World Rinviato ad Agosto!

Di Quizziamo

Admin del portale Quizziamo. Ama i Videogiochi Online, Film e Serie TV Fantasy/Horror, legge Dragon Ball, One Punch Man, Solo Leveling e Attack on Titan.